sabato 31 dicembre 2016

UN SERENO 2017 CON DIME WEB!

 
Attentati terroristici, disastri naturali, gravi lutti nel mondo del cinema e della musica, guerre, epidemie, crisi economica e finanziaria globale, masterchef, amici, selfie, x-factor...

Si tratta forse dell'Apocalisse descritta nella Bibbia?
No: è semplicemente il buon vecchio maledetto 2016 che oggi - FINALMENTE - finisce!


Ma DIME WEB, cascasse il mondo, resta qui!


Rispetto al 2015 abbiamo fatto quest'anno altri passi in avanti: nuovi collaboratori, nuove rubriche, nuovo record di post pubblicati nell'anno, incremento della media mensile dei contatti e superamento della soglia del mezzo milione di visite, costante aumento delle persone che ci seguono su Facebook e Twitter...



Tutto questo pensando al fatto che la redazione/tandem (siamo in due!) può dedicare a DIME WEB solo le frattaglie di tempo...


Nel 2017 cercheremo di fare ANCORA MEGLIO...
con il vostro sostegno!


AUGURI A TUTTI
AMICI, LETTORI E COLLABORATORI!



SAVERIO CERI & FRANCESCO MANETTI

RITORNA LA COVER PIÙ CITATA - QUATTRO

di Luigi Siviero

Cediamo stavolta la parola al collega Luigi Siviero che ha dato seguito all'invito di segnalarci le citazioni della prima mitica cover di Dylan Dog firmata da Claudio Villa: ne vedrete delle belle. Grazie Luigi! (s.c. & f.m.) 

1


Dopo i tre articoli al riguardo pubblicati su Dime Web, segnaliamo qualche altro omaggio alla copertina di Dylan Dog n. 1...

1. Ravioli Uèstern di Pierz;
2. Young Dylan Dog di Denis Medri;
3. Mini Dylan di Max Cimato;
4. L'Abba dei morti viventi da Vendicazzariuniti;
5. Manifesto di La serra trema 2;
6. L'alba dei rottamati viventi di Walter Leoni (su FB da Fanpage e Walter Leoni)
7. Altra copertina di Dylan Dog n. 1 rifatta da Walter Leoni, collegata a questa vignetta


2

3

4

5

6

7


di Luigi Siviero

N.B. trovate tutti i link alla copertina più citata su Cronologie & index!

PARTONO I MAESTRI DELLA PAURA!

L'anno di Dylan Dog: Dylan News di fine 2016 - 4

di Filippo Pieri

Dopo le collane "I Colori della Paura" e "Il Nero della Paura" continua la collaborazione tra Sergio Bonelli Editore e "La Gazzetta dello Sport - Corriere della Sera". Da mercoledì 11 Gennaio 2017 infatti inizia "I Maestri della Paura" - la terza serie dedicata a Dylan Dog dai due quotidiani milanesi, segno di un buon riscontro di pubblico. Le uscite saranno 20, nel medesimo formato delle due collane precedenti; saranno però composte da 96 pagine (la stessa foliazione del mensile horror di Via Buonarroti, trattandosi stavolta di storie lunghe pescate da varie fonti bonelliane) al costo di 5.99 l'una (tranne la prima uscita che avrà il prezzo di lancio di 3.99).





Questo il piano completo dell'opera:

11/01/17 - 1 Ho ucciso Jack lo Squartatore (Tiziano Sclavi – Montanari & Grassani)
18/01/17 - 2 La condanna di Casper (Michele Masiero – Giampiero Casertano)
25/01/17 - 3 Il canto della sirena (Pasquale Ruju – Daniele Bigliardo)
01/02/17 - 4 Effetti collaterali (Carlo Ambrosini)
08/02/17 - 5 Il vecchio che legge (Fabio Celoni)
15/02/17 - 6 Il terzo occhio (Gianfranco Manfredi – Maurizio Di Vincenzo)
22/02/17 - 7 Horror market (Pasquale Ruju – Nicola Mari)
01/03/17 - 8 Sperduti nel nulla (Giuseppe De Nardo – Luigi Piccatto)
08/03/17 - 9 Qualcuno nell’ombra (Paola Barbato – Giovanni Freghieri)
15/03/17 - 10 Il parassita (Andrea Cavaletto – Alessandro Baggi)
22/02/17 - 11 Tueentoun (Paola Barbato – Bruno Brindisi)
29/03/17 - 12 Racconti sotterranei (Luigi Mignacco – Ugolino Cossu)
05/04/17 - 13 Cronache di straordinaria follia (Claudio Chiaverotti – Andrea Venturi)
12/04/17 - 14 Le notti di Halloween (Giancarlo Marzano – Corrado Roi)
19/04/17 - 15 L’uccisore di mostri (Claudio Chiaverotti – Luigi Siniscalchi)
26/04/17 - 16 La stirpe degli immortali (Pasquale Ruju – Roberto Rinaldi)
03/05/17 - 17 Falce di luna (Claudio Chiaverotti – Piero Dall’Agnol)
10/05/17 - 18La legione degli scheletri (Angelo Stano)
17/05/17 - 19 Sul filo della spada (Andrea Cavaletto – Luca Dell’Uomo)
24/05/17 - 20 Il feroce Takurr (Michele Medda – Franco Saudelli)




N.B. Trovate i link alle altre novità bonelliane su Interviste & News!

DYLAN LIKE A ROLLING STONE!

L'anno di Dylan Dog: Dylan News di fine 2016 - 3

di Filippo Pieri

Su Rolling Stone del dicembre 2016 si celebra il numero 364 di Dylan Dog, "Gli anni selvaggi", albo in tema con la rivista, in quanto nella storia si parla anche di musica. Il rock’n’roll - dice a un certo punto Dylan, la faccia seria, il ciuffo ribelle, la maglia a giro maniche - è una cosa pura. Anche la sceneggiatrice Barbara Rinaldi dell'albo disegnato da Nicola Mari ne parla nel suo blog.









N.B. Trovate i link alle altre novità bonelliane su Interviste & News!

DYLAN DOG E IL REBUS DELL'IRI...

L'anno di Dylan Dog - Dylan News di fine 2016 - 2

di Filippo Pieri

Su "Mini Relax" n. 1805 del 27 dicembre 2016, a pag. 11, c'è un rebus con Dylan Dog. La soluzione non è facilissima: Dog - M - iri (raro sinonimo poetico di arcobaleno) - V - E - lati = Dogmi rivelati.



N.B. Trovate i link alle altre novità bonelliane su Interviste & News!

DYLAN DOG SU RAI INTERNET

L'anno di Dylan Dog: Dylan News di fine 2016 - 1

di Filippo Pieri

Mentre si appresta a finire l'anno che ha festeggiato il trentennale di Dylan Dog, segnaliamo (con un po' di ritardo, ahem..) che anche la Rai - sul suo sito internet - ha fatto gli auguri al Detective dell'Incubo proprio il giorno del suo compleanno.



N.B. Trovate i link alle altre novità bonelliane su Interviste & News!

giovedì 29 dicembre 2016

BONELLI 2016: L’ANNO DI DYLAN DOG!

Diamo i numeri 45

di Saverio Ceri

Dopo dieci puntate “regolari” della nostra rubrica aperiodica in questo 2016 chiudiamo come di consueto la stagione, con il resoconto annuale dei numeri bonelliani, appuntamento che nelle ultime due occasioni ha suscitato un notevole interesse portando i relativi post stabilmente nel podio di questo blog. Rinnoviamo qui sotto la premessa per i nuovi arrivati.

Quelle che seguiranno sono classifiche di quantità, non di qualità; vengono stilate considerando le tavole inedite prodotte dalla Bonelli e pubblicate su albi della Bonelli nel corso dell’anno. Non troverete quindi tutti gli autori bonelliani, che giorno dopo giorno lavorano per l’editore, ma solo quelli che negli ultimi dodici mesi sono stati pubblicati; ci saranno quindi autori che magari non lavorano più, ma le cui storie non erano state finora date alle stampe; non ci saranno invece alcuni autori che attualmente producono materiale per la casa editrice, ma le cui storie non sono ancora state programmate nelle varie collane dell’editore di Tex & C. Non troverete le tavole prodotte dalla Bonelli, ma pubblicate da altri soggetti (tipo “Il bianco e il nero” storia pubblicata per lanciare la collana di collaterali di brevi avventure di Dylan Dog in black and white edita da RCS), ne ci sarà traccia di tavole non inedite, sia che abbiano visto la luce per la prima volta su albi bonelliani che non; per capirci non compaiono i dati delle storie brevi di Dylan Dog ristampate in appendice ai superbook, o episodi come “La lente di diamante” edito nel 1992 su l’Eternauta, come fuori serie di Zona X, e recentemente riproposto a colori sul Dampyr Magazine (in questo caso saranno però conteggiati i colori, essendo stati realizzati per l’occasione).
Illustrazione di Emiliano Mammucari per Bonelliana, la mostra dedicata alla SBE a Rapallo nel corso del 2016 

1. I numeri
Gli undici record stabiliti dall’editore nel 2015, come scopriremo, sono in parte già crollati nei dodici mesi appena trascorsi, a partire dal numero complessivo di tavole inedite pubblicate in un anno solare; nel 2016 sono state 23.093 le nuove pagine che abbiamo potuto leggere su albi o volumi targati SBE; il 2,57% in più dei dodici mesi precedenti.
Lo scorso fine anno eravamo stati facili profeti nel prevedere che nel 2016 si sarebbe superato il record assoluto di albi inediti (o prevalentemente inediti, viste le ristampe che ormai regolarmente fanno capolino sugli almanacchi, e non solo), e si sarebbe toccato quota 200!; così è stato in effetti, duecento esatti sono gli albi inediti editi dalla SBE nell’anno che volge al termine. A questi vanno aggiunti 30 volumi della neonata linea per librerie dell’editore meneghino, che presentano, è vero, pochissimi fumetti inediti (circa l’1% delle 10.025 tavole in essi contenute), ma molte copertine, ben 20, appositamente realizzate per le nuove edizioni librarie. La media pagine si attesta quest’anno a 115,46, l’1,02% in meno rispetto all’anno passato, continuando quindi la recente tendenza: sempre più albi, ma meno densi di tavole a fumetti.  


La cover di Monolith, firmata da Lorenzo "LRNZ" Ceccotti, Uno dei  volumi SBE prodotti per le il mercato librario. 
2. I personaggi 
Sono 25 i personaggi pubblicati quest’anno dalla Sergio Bonelli Editore, compresi Susy & Merz e il redivivo Zio Boris che non hanno una loro testata, e Monolith, l’auto protagonista di un omonimo volume che, pur previsto in libreria solo da gennaio 2017, ha già fatto la sua apparizione ufficiale in pieno 2016 durante i cinque giorni di Lucca Comics & Games. I vari eroi bonelliani, sono elencati nella tabella qui sotto in ordine di tavole e albi pubblicati; inoltre troverete il raffronto con le posizioni occupate nell’annata precedente e, nel caso, se il risultato ottenuto quest’anno, in termini di pagine pubblicate, rappresenta il Record Storico (RS) annuale della testata.

SERIE
TAV.
ALBI
precedente
Dylan Dog
2628
21
1(-)
RS
Tex
2320
19
2(-)
Zagor
2270
17
3(-)
RS
Nathan Never
2135
21
4(-)
RS
Dampyr
1696
15
6(▲)
RS
Julia
1638
13
5()
RS
Le Storie
1446
13
7(-)
RS
Dragonero
1344
14
8(-)
RS
Martin Mystère
1216
9
12(▲)
10°
Orfani: Nuovo Mondo/Juric
1128
12
9()
RS
10°
Morgan Lost
1128
12
16(▲)
RS
12°
Adam Wild
1034
11
9()
13°
Agenzia Alfa
845
3
13(-)
14°
Ut
564
6
NE(▲)
15°
Universo Alfa
299
2
15(-)
16°
Lukas: Reborn
282
3
9()
17°
Lilith
250
2
19(▲)
18°
Hellnoir
188
2
20(▲)
19°
Greystorm
180
1
NE(▲)
20°
Asteroide Argo
154
1
21(▲)
21°
Brendon
126
1
NE(▲)
22°
Storie da Altrove
122
1
22 (-)
23°
Monolith
84
1
NE(▲)
24°
Susy & Merz
10
0
24 (-)
RS
25°
Zio Boris
6
0
NE(▲)


Dylan Dog con le 2628 tavole inedite pubblicate quest’anno stabilisce il nuovo record assoluto della casa editrice di pagine dedicate in un anno ad un solo personaggio e si aggiudica questa graduatoria per l’undicesima volta (la decima consecutiva). Come vedete non ci sono stati cambi di posizioni tra i primi 4 in classifica, mentre Dampyr, grazie al magazine, scavalca Julia al quinto posto e Martin Mystère con la partenza della nuova serie a colori riconquista la top ten. Ben nove dei primi 11 personaggi stabiliscono o eguagliano il loro miglior score; Oltre all’exploit di Dylan Dog, segnaliamo in particolare Nathan Never che, soprattutto grazie alla miniserie Anno Zero, frantuma il precedente primato, risalente al 2011, che era di 2006 tavole, mentre Tex è uno dei pochi che non migliora il proprio risultato perché 32 delle 48 tavole della storia Rio Quemado sull’ultimo Tex Color non erano inedite: sarà per il prossimo anno!


Groucho e Dylan Dog in una  curiosa versione post-apocalittica di Paolo Martinello
3. Gli sceneggiatori

E veniamo agli autori che hanno contribuito a narrarci le oltre ventitremila tavole di cui abbiamo parlato finora: per il terzo anno consecutivo ci troviamo a commentare un nuovo record di sceneggiatori impegnati sulle pagine di albi bonelli, sono infatti 73, sette in più dello scorso anno, gli scrittori pubblicati nel 2016 dalla SBE, di cui 12 esordienti, indicati in graduatoria con  una “E”; mentre per chi ha stabilito in questi dodici mesi il proprio personal best, trovate accanto al risultato un “PB”. Di seguito trovate tutti gli sceneggiatori bonelli del 2016 elencati in ordine di tavole pubblicate. 

SCENEGGIATORE
PAG
SERIE
Boselli
1490
Tex, Dampyr
Chiaverotti
1348
Morgan Lost, Dylan Dog, Brendon
PB
Barbato
1306
Ut, Le Storie, Dylan Dog, Juric
PB
Manfredi
1300
Adam Wild, Tex
Vigna
1033
Asteroide Argo, Nathan Never, Agenzia Alfa
PB
Burattini
1006
Zagor, Dampyr, Tex
Ruju
866
Hellnoir, Tex, Dylan Dog
Vietti
845
Dragonero, Universo Alfa
Faraci
824
Tex, Le Storie
10°
Berardi
819
Julia
11°
Recchioni
681
Nuovo Mondo, Juric, Dylan Dog, Monolith
12°
Mignacco
678
Zagor, Dampyr, Le Storie
13°
Enoch
592
Dragonero, Lilith
14°
Di Gregorio
564
Dampyr, Dylan Dog
15°
Russo A.
539
Agenzia Alfa, Nathan Never
PB
16°
Zamberletti
474
Zagor
PB
17°
Mantero
441
Julia
18°
Accatino
440
Dylan Dog, Le Storie
PB
19°
Calza
378
Julia
20°
Medda
376
Lukas
21°
Bilotta
364
Le Storie, Dylan Dog
22°
Castelli
341
Martin Mystère, Zio Boris
23°
Eccher
314
Nathan Never, Dylan Dog, Dragonero
24°
Badino
308
Martin Mystère
PB
25°
Rigamonti
300
Agenzia Alfa, Greystorm
26°
Altariva
284
Zagor
27°
Falco
282
Dampyr
PB
27°
Secchi
282
Nathan Never
27°
Serra
282
Nathan Never
30°
Lotti
262,3
Martin Mystère
PB
31°
Gualdoni
244,3
Agenzia Alfa, Martin Mystère, Dylan Dog
32°
Perniola
234
Nathan Never, Dragonero, Agenzia Alfa
33°
Rauch
220
Zagor, Tex
34°
Uzzeo
215
Nuovo Mondo, Monolith, Dylan Dog
35°
De Nardo
204
Le Storie, Dylan Dog
35°
Simeoni
204
Dylan Dog, Le Storie
37°
Voglino
185,3
Martin Mystère
E
38°
Monteleone
141
Nuovo Mondo
PB
39°
Capone
130
Zagor
40°
Artusi
126,3
Nathan Never, Martin Mystère
PB
41°
Mastantuono
126
Le Storie
PB
42°
Cajelli
125,3
Nathan Never, Martin Mystère
43°
Recagno
122
Storia da altrove
44°
Ostini
118
Dylan Dog
45°
Artibani
110
Le Storie
PB
45°
Marolla
110
Le Storie
45°
Nizzi
110
Le Storie
45°
Vitaliano
110
Le Storie
PB
49°
Massaggia
95
Nathan Never
E
50°
Casali
94
Dylan Dog
PB
50°
Cavaletto
94
Dylan Dog
50°
Panini
94
Dragonero
E
50°
Pistoia
94
Nathan Never
E
50°
Porretto-Mericone
94
Dylan Dog
PB
50°
Sclavi
94
Dylan Dog
50°
Venanzetti
94
Dampyr
PB
57°
Sammartino
67
Agenzia Alfa
58°
Barone
47
Agenzia Alfa
E
59°
Masi
47
Nuovo Mondo
60°
Colombo
33
Susy & Merz, Dampyr
61°
Aka B (Di Benedetto)
32
Dylan Dog
E
61°
Ausonia (Ciampi)
32
Dylan Dog
E
61°
Galli (Kazzemberg)
32
Dylan Dog
E
61°
Pellizzon
32
Dylan Dog
E
61°
Rossi Edrighi
32
Dylan Dog
PB
61°
Testi
32
Tex
67°
Lombardo
31,33
Martin Mystère
68°
Cordone
19
Agenzia Alfa
69°
Barbieri
16
Tex
E
70°
Friedl
12
Dylan Dog
E
70°
Nucci
12
Dylan Dog
E
72°
Giusfredi
9
Susy & Merz


Ancora una volta è Mauro Boselli ad essere lo scrittore più prolifico in casa Bonelli, si tratta della sesta vittoria consecutiva, la tredicesima della sua carriera, ma a dispetto delle apparenze non così scontata: infatti solo il 3 dicembre Mauro, dopo una lunga rincorsa, ha raggiunto la testa della graduatoria, dopo aver passato l’annata tra le retrovie; ben 1114 delle 1490 utili per la vittoria boselliana di questo 2016 sono state pubblicate nella seconda metà dell’anno. Doppia sorpresa sui restanti gradini del podio: Claudio Chiaverotti ritorna nella top ten dopo due anni di assenza grazie al fatto di essere l’unico scrittore di Morgan Lost, ma sono le storie di Dylan Dog e Brendon a consentirgli di superare il suo primato personale che resisteva dal lontano 1994; Paola Barbato è invece la prima donna ad entrare nella top ten degli sceneggiatori e, dopo essere stata durante tutto l’anno in lotta per l’alloro, strappa in extremis, per poche tavole, il terzo gradino del podio a Manfredi. Diciotto sono gli scrittori che hanno realizzato, o eguagliato (in giallo più chiaro) il loro miglior risultato, in questo 2016; tra questi Bepi Vigna, che grazie alla miniserie Nathan Never Anno Zero, entra tra i primi dieci per la quarta volta in carriera, l’ultima presenza era stata nel 2011. Escono dalla top ten Recchioni, Enoch e Medda.


Paola Barbato, la prima sceneggiatrice a superare quota mille tavole annuali, a entrare nella top ten e a salire sul podio.
Tra gli scrittori pubblicati quest’anno il veterano è sempre Alfredo Castelli, giunto al suo 45°anno bonelliano, lo seguono Giancarlo Berardi che pubblica su albi SBE dal 1977, Maurizio Mantero dal 1979, Tiziano Sclavi dal 1980 e Claudio Nizzi dal 1981. Dopo il già citato Castelli, giunto al suo 40° anno consecutivo di pubblicazione, segnaliamo che Mignacco  viene pubblicato regolarmente da 30 anni, seguito da Vigna (29 anni), Chiaverotti (28), Boselli (27), Burattini (26), Manfredi e Berardi (23), Ruju (22), Vietti (21), Enoch (20).


Dopo la total black dello scorso anno, un'altra coloratissima cover per Dylan Dog: Questa segna il ritorno di Sclavi alla serie
4. I disegnatori
Passiamo ora ai disegnatori chiamati ad illustrare le oltre ventitremila tavole dell’anno: sono stati 182 quelli pubblicati, uno solo in meno dello scorso anno, tra cui 28 esordienti; come per gli sceneggiatori, li trovate evidenziati nella graduatoria, così come trovate segnalati quali illustratori hanno eguagliato o superato il proprio primato di tavole pubblicate in un anno su albi bonelliani.

DISEGNATORE
PAG
SERIE
De Angelis
762,5
Nathan Never, Juric
PB
Roi
564
Ut
Di Vitto
410
Zagor
Freghieri
408
Hellnoir, Brendon, Dylan Dog
Giardo
376
Nathan Never
PB
Chiarolla
348
Zagor
Arduini
347
Agenzia Alfa, Greystorm
PB
Biglia
330
Tex
PB
Casalanguida
321
Nuovo Mondo, Dylan Dog, Juric
10°
Esposito Bros.
308
Martin Mystère
11°
Montanari & Grassani
306
Dylan Dog
12°
Cassaro Bros.
286
Zagor
12°
Cossu
286
Tex
12°
Prisco
286
Zagor
15°
Dall'Oglio
284
Agenzia Alfa
PB
16°
Sforza
276
Storie da Altrove, Martin Mystère
PB
17°
Barison
266
Tex, Zagor
PB
18°
Boraley
252
Julia
18°
Marinetti
252
Julia
PB
20°
Alessandrini
250
Martin Mystère
20°
Enoch
250
Lilith
PB
22°
Dell'Edera
246
Nuovo Mondo, le Storie
PB
22°
Torricelli
246
Zagor
24°
Pittaluga
236
Le Storie, Julia
PB
25°
Breccia
224
Tex
PB
26°
Civitelli
220
Tex
26°
Genzianella
220
Dampyr
26°
Nespolino
220
Tex
PB
26°
Rubini
220
Dampyr, Tex
26°
Seijas
220
Tex
26°
Ticci
220
Tex
32°
Romeo
212
Morgan Lost, Dylan Dog
PB
33°
Velardi
190
Nathan Never
PB
34°
Copello
189
Julia
PB
35°
Bartolini
188
Morgan Lost
35°
Cipriani
188
Adam Wild
PB
35°
Del Campo
188
Dampyr
PB
35°
Della Monica
188
Zagor
35°
Lozzi
188
Dampyr
35°
Mauro
188
Adam Wild
E
35°
Olivares
188
Dragonero, Nuovo Mondo
35°
Spadavecchia
188
Morgan Lost
35°
Toffanetti
188
Nathan Never
44°
Bacilieri
182
Susy & Merz, Dylan Dog, Dampyr
44°
Lazzarini
182
Agenzia Alfa, le Storie
46°
Giéz
174
Universo Alfa
47°
Camagni
160
Dylan Dog
47°
Longo
160
Dampyr
E
47°
Milano
160
Tex
50°
Bormida
154
Asteroide Argo
50°
Romanini
154
Martin Mystère
50°
Torti Rod.
154
Martin Mystère
53°
Porcaro
140
Dragonero
PB
54°
Mortarino
139
Nathan Never, Nuovo Mondo
PB
55°
Gianfelice
138
Nuovo Mondo
PB
56°
Bisi
130
Zagor
57°
Antinori
126
Julia
57°
Candita
126
Julia
PB
57°
Dotti
126
Tex
57°
Mastantuono
126
Le Storie
57°
Michelazzo
126
Julia
57°
Pagliarani
126
Dragonero
57°
Piccoli
126
Julia
57°
Spadoni
126
Julia
PB
65°
Fiorelli
125
Universo Alfa
PB
66°
Cucina
124
Dragonero
66°
Sarchione
124
Dragonero
E
68°
Russo F.
118
Zagor, Dylan Dog
69°
Piccatto
117,5
Dylan Dog, Zagor
70°
Avogadro
110
Le Storie
70°
Dea Nanni
110
Le Storie
E
70°
Frisenda
110
Le Storie
70°
Giordano A.
110
Le Storie
E
70°
Lorusso
110
Le Storie
PB
70°
Pezone
110
Le Storie
E
70°
Piccininno
110
Le Storie
70°
Rossi L.
110
Dampyr
70°
Vitrano
110
Le Storie
PB
70°
Wallnofer
110
Le Storie
E
80°
Lucchi
109
Adam Wild
PB
81°
Di Vincenzo
108
Dylan Dog, Juric
82°
Palomba
98,5
Nathan Never
83°
Saudelli
96
Dylan Dog
84°
Raho
95
Agenzia Alfa
PB
85°
Airaghi
94
Morgan Lost
85°
Benevento
94
Lukas
85°
Bigliardo
94
Dylan Dog
85°
Boccanfuso
94
Nathan Never
85°
Bonazzi
94
Nathan Never
85°
Borgioli
94
Lukas
85°
Bufi
94
Morgan Lost
E
85°
Buscaglia
94
Dragonero
85°
Calcaterra
94
Nathan Never
85°
Califano
94
Dampyr
PB
85°
Casertano
94
Dylan Dog
85°
Cavenago
94
Dylan Dog
85°
Coppola G.
94
Dylan Dog
85°
Cropera
94
Dampyr
85°
De Luca Giu.
94
Dragonero
85°
De Tommaso
94
Dylan Dog
PB
85°
Fattori
94
Morgan Lost
85°
Furnò-Armitano
94
Dylan Dog
85°
Gerasi
94
Dylan Dog
85°
Laci
94
Adam Wild
PB
85°
Liotti
94
Morgan Lost
85°
Mangiantini
94
Dampyr
85°
Martinello
94
Dylan Dog
PB
85°
Matteoni
94
Dragonero
85°
Nizzoli
94
Dylan Dog
PB
85°
Orlandi
94
Martin Mystère
85°
Parma
94
Adam Wild
E
85°
Perugini
94
Morgan Lost
E
85°
Piacentini
94
Martin Mystère
PB
85°
Platano
94
Dragonero
85°
Radovic
94
Adam Wild
E
85°
Raimondo
94
Morgan Lost
85°
Rinaldi R.
94
Dylan Dog
85°
Rizzato
94
Dragonero
85°
Roberson
94
Adam Wild
E
85°
Stassi
94
Dampyr
PB
85°
Statella
94
Dampyr
PB
85°
Subic
94
Adam Wild
PB
85°
Tanzillo
94
Dylan Dog
85°
Torti Ric.
94
Dylan Dog
PB
85°
Viotti
94
Dampyr
E
85°
Zoni
94
Nathan Never
127°
LRNZ (Ceccotti)
84
Monolith
E
128°
Bussola
79
Adam Wild
PB
129°
Massaglia
70,5
Dylan Dog
E
130°
Riccio R.
70,5
Dylan Dog, Zagor
131°
Martusciello
69,5
Agenzia Alfa, Dylan Dog
PB
132°
Atzori
67
Agenzia Alfa
132°
Maresca
67
Nuovo Mondo
134°
Bocci
64
Tex
135°
Bonanno
63
Julia
135°
Giurlanda
63
Julia
PB
135°
Massa
63
Julia
135°
Piccioni
63
Dylan Dog
139°
Detullio
62
Lukas
140°
La Bella
57,5
Nuovo Mondo, Juric
E
141°
Avallone
56
Nuovo Mondo
142°
Chiereghin
54
Nathan Never
PB
142°
Russo A.
54
Nathan Never
PB
144°
Cremona
50
Nuovo Mondo
145°
Gizzi
47
Dragonero
PB
145°
Gugliotta
47
Dragonero
145°
Oskar
47
Agenzia Alfa
145°
Vitolo
47
Agenzia Alfa
149°
Perconti
46,5
Nathan Never
150°
De Vita
46
Tex
E
150°
Stano
46
Tex
152°
Trono
40
Dragonero
153°
Galliccia
39
Dragonero
PB
154°
Aka B (Di Benedetto)
38
Dylan Dog, Nuovo Mondo
E
155°
Ausonia (Ciampi)
32
Dylan Dog
E
155°
Brindisi
32
Dylan Dog
155°
Des Dorides
32
Nuovo Mondo
E
155°
Galli (Kazzemberg)
32
Dylan Dog
E
155°
Laurenti
32
Tex
155°
Maresta
32
Lukas
155°
Mazzanti
32
Dylan Dog
E
155°
Morrone
32
Dragonero
155°
Pagliaro
32
Dylan Dog
E
155°
Pellizzon
32
Dylan Dog
E
165°
Babich
31
Dragonero
PB
166°
Latina
30
Dragonero
E
167°
Accardi
28
Juric
167°
Fuso
28
Nuovo Mondo
E
169°
Genovese
24
Dylan Dog
170°
Pizzetti
23,5
Agenzia Alfa
PB
170°
Santaniello
23,5
Dylan Dog
172°
Vercelli
19
Agenzia Alfa
173°
Venturi W.
16
Tex
174°
Rincione
10
Nuovo Mondo
E
175°
Caluri
8
Martin Mystère
176°
Fagarazzi
6
Zio Boris
177°
Lauria
4
Nuovo Mondo
E

Roberto De Angelis vince il suo secondo “scudetto” dopo quello del 2004, ma stavolta, grazie a tre anni di non pubblicazione, ha accumulato così tante tavole da stabilire il miglior risultato annuale di categoria del nuovo millennio: mai nessun disegnatore dal 2001 a oggi ha mai pubblicato tante tavole in un solo anno solare. Reduci da un 2015 senza pubblicazione anche Corrado Roi e i fratelli Dominico e Stefano Di Vitto che salgono sui gradini inferiori del podio. Per Stefano Biglia prima presenza ella top ten, mentre Freghieri, Chiarolla e Casalanguida, tre tra gli autori più veloci della casa editrice si riconfermano a dodici mesi di distanza tra i primi dieci, risultato assai difficile tra gli illustratori. Lo stesso Freghieri vanta anche l’attuale record di presenze consecutive in classifica, con quella di quest’anno sale a 32; dietro di lui troviamo  Montanari&Grassani pubblicati regolarmente senza interruzioni da 31 anni,  Brindisi da 27, Rodolfo Torti da 24, Michelazzo e Giardo da 22, Enoch da 21, Dotti da 20. Interrompe invece la sua striscia positiva dopo 23 anni di ininterrotta pubblicazione, Siniscalchi.
Il veterano tra i disegnatori pubblicati quest’anno è Giovanni Ticci che ha esordito in casa Bonelli nel 1958; dopo di lui vantano la carriera bonelliana più lunga: Alessandrini (esordio nel 1977), Montanari & Grassani (pubblicati dal 1979), Civitelli (dal 1980), Casertano e i fratelli Cassaro (dal 1982). Segnaliamo la ricomparsa in classifica, purtroppo postuma, di Gianluigi Coppola (l’ultimo suo Dylan Dog era datato 1996) e la ricomparsa su albi bonelli dopo dieci anni di assenza di Mario Milano, dopo dodici di Enrico Massa (lo avevamo lasciato su Nick Raider, lo ritroviamo su Julia), e dopo 30 anni (!!) di Daniele Fagarazzi, la sua unica precedente collaborazione bonelliana risale all’effimera testata Dottor Beruscus, che debuttò e  si concluse nella primavera del 1986. 


Roberto De Angelis, il disegnatore più prolifico del 2016
5. I copertinisti
Passiamo ai copertinisti. Nell’anno degli storici avvicendamenti tra Ferri e Piccinelli e tra Stano e Cavenago, sono ben 54 gli illustratori chiamati a disegnare almeno una copertina bonelliana; si tratta del nuovo record annuale della categoria. In soli due anni i copertinisti sono quasi raddoppiati; il motivo va ritrovato nel proliferare delle variant cover e nella prima annata completa dei volumi da libreria targati SBE che come accennato in apertura sfoggiano spesso e volentieri copertine realizzate per l’occasione. 


Passaggio di consegne: il Maestro Gallieno Ferri con Alessandro Piccinelli, suo successore come copertinista di Zagor. 
Sono 243 le cover inedite dell’annata bonelliana: 199 su albi da edicola (non attribuibile quella di Dylan Dog 362), 20 su volumi da  libreria, 14 su edizioni variant, 10 su ristampe destinate all’edicola. Tutte le eventuali cover prodotte dalla SBE per altri editori, come del resto le tavole a fumetti, non vengono computate, così come le cover apparentemente inedite, come quella di Brindisi per il volume La dama in nero di Dylan Dog, in realtà già edita qualche anno fa come cover del numero 6 di Dylan Dog Biblioteka, edizione della croata Libellus delle prime avventure dell’Indagatore dell’Incubo.

























Qui di seguito la graduatoria dei copertinisti del 2016.


COPERTINISTA
COVER
SERIE
Villa
19
Tex, Dylan Dog, Dylan Dog SuperBook
De Tommaso
15
Morgan Lost, Ut
Ferri
14
Zagor
Riboldi
14
Dampyr
Di Gennaro
13
Le Storie
Spadoni
13
Julia
Giardo
12
Nathan Never
Matteoni
12
Dragonero
Roi
12
Ut, Dylan Dog Granderistampa
Stano
12
Dylan Dog, Tex
11°
De Angelis
11
Agenzia Alfa, Nathan Never
11°
Perovic
11
Adam Wild
13°
Alessandrini
9
Martin Mystère
13°
De Longis
9
Nuovo Mondo
15°
Cavenago
7
Dylan Dog, Cassidy
16°
Mari
5
Ut, Juric, Nathan Never
17°
Piccinelli
4
Zagor
18°
Benevento
3
Lukas
18°
Bertolini
3
Asteroide Argo, Universo Alfa
18°
Cozzi
3
Greystorm
18°
Mammucari
3
Caravan
22°
De Vita
2
Tex, Morgan Lost
22°
Enoch
2
Lilith
22°
Filippucci
2
Martin Mystère
22°
Furnò
2
Hellnoir
22°
Mastantuono
2
Ut, Tex
22°
Pagliarani
2
Dragonero
28°
Airaghi
1
Ut
28°
Ambrosini
1
Napoleone
28°
Ausonia
1
Dylan Dog
28°
Bianchi
1
Dampyr
28°
Bilal
1
Nathan Never
E
28°
Bonazzi
1
Nathan Never
28°
Breccia
1
Tex
28°
Brindisi
1
Dylan Dog
28°
Camagni
1
Ut
28°
Carnevale
1
Dylan Dog
28°
Casertano
1
Dylan Dog
28°
Cioffi
1
Dylan Dog
E
28°
Civitelli
1
Tex
28°
Dall'Oglio
1
Agenzia Alfa, Nathan Never
28°
Frank
1
Tex
E
28°
Frisenda
1
Magico Vento
28°
Genzianella
1
Dampyr
28°
Lauria
1
Dylan Dog
28°
LRNZ (Ceccotti)
1
Monolith
28°
Majo
1
Dampyr
28°
Pichelli
1
Juric
28°
Rossi L.
1
Dampyr
28°
Sandoval
1
Ut
E
28°
Soldi
1
Julia
28°
Talami
1
Brendon
28°
Vinci
1
Ut
28°
Zerocalcare
1
Dylan Dog
E


Diciannovesimo “scudetto” per Claudio Villa, il dodicesimo consecutivo; a distanza Fabrizio De Tommaso conquista la piazza d’onore approfittando degli avvicendamenti in casa Dylan Dog e Zagor. Il Maestro Gallieno Ferri ci saluta, conquistandosi in ogni caso il podio, dopo aver firmato, dal 1961 a oggi, 1074 cover bonelliane, una produzione di copertine inferiore solo a quella di Galep; Segnaliamo che nel corso dell’anno Giancarlo Alessandrini ha firmato la sua cinquecentesima copertina per la SBE. Cinque degli illustratori chiamati a realizzare una cover risultano essere degli esordienti assoluti per quanto riguarda la casa editrice, come indicato dalla “E” accanto al loro score; con loro sono 41 gli autori pubblicati dalla SBE per la prima volta, in questo 2016. 
In totale sono stati 273 gli autori pubblicati su albi bonelli in questi dodici mesi, un nuovo record. Una curiosità: tre di questi, Ausonia, Enoch, Mastantuono, li ritrovate in tutte le graduatorie.


Una divertente cover/omaggio firmata da Sergio Giardo, dedicata alla trilogia pubblicata su Nathan Never 301/303
6. I coloristi
Da qualche anno ormai, vista la sempre più massiccia presenza del colore sugli albi Bonelli, diamo spazio anche alla categoria dei coloristi, ma notiamo che, nonostante il loro lavoro spesso impreziosisca gli albi, non sempre viene attribuito correttamente, con precisione e puntualità nei credits delle varie pubblicazioni; per questo motivo pur sforzandoci di individuare chi ha colorato cosa, quando troviamo più di un colorista a albo, o quando non viene indicato, non è detto che si sia riusciti nell’intento, quindi la graduatoria che segue potrebbe contenere delle inesattezze. Le pagine inedite in quadricromia sono state 4604, il 19,93% del totale, nuovo primato sia come numero totale che come percentuale; a queste vanno aggiunte altre 690 tavole di ristampe varie colorate nel corso del 2016, per un totale di 5294 pagine. Precisiamo che non vengono attribuite tavole già colorate in precedenti occasioni e semplicemente ripubblicate; mancano dal conteggio,  ad esempio, le tavole delle storie di alcuni volumi di Dylan Dog o Tex (i cromatismi  sono i soliti delle Collezioni Storiche di Repubblica). Nel 2016 sono stati 40 i professionisti o gli studi a rendere policrome le tavole dei disegnatori. Ecco la classifica:



Quasi inevitabile il primo posto per Arancia Studio, unica entità che ha l’esclusiva per una serie; molto staccati troviamo Oscar Celestini e lo studio GFB Comics sotto il coordinamento di Nucci Guzzi, che riesce a mantenere un posto sul podio.


Una parte del team Arancia Studio, i coloristi principali degli albi Bonelli in questo 2016
7. Serie per serie
Come ogni anno diamo una rapida occhiata a quanto accaduto personaggio per personaggio, e per l’ultima volta, inauguriamo la carrellata in orine alfabetico  con Adam Wild. La quarta serie bonelliana di Manfredi, anche questa ambientata a cavallo tra Ottocento e Novecento, ha chiuso i battenti a novembre col ventiseiesimo albo, incoronando ovviamente lo stesso Manfredi come sceneggiatore più prolifico dell’annata (terzo successo su tre) e dell’intera serie, essendone l’unico scrittore, mentre tra i disegnatori “vincono” l’annata per la prima, e ultima, volta Mauro e Cipriani con 188 tavole a testa. Lo stesso Cipriani, in compagnia però di Raffaelli e Laci è sono gli illustratori più utilizzati da Manfredi per il suo personaggio in questi tre anni di avventura editoriale, ognuno di loro ha realizzato tre albi completi, ovvero 282 tavole.


Nel disegno di Rubini il nostro Dampyr insieme a quello medievale e compagni, protagonisti nella seconda metà del 2016
Nel suo diciassettesimo anno di vita editoriale Dampyr incorona ancora una volta Mauro Boselli come più prolifico sceneggiatore, quest’anno con 846 tavole,  nessun altro scrittore di Harlan Draka è mai riuscito alla fine dell’anno a stargli davanti. Un po’ più vario l’albo d’oro degli illustratori; quest’anno il nome che si aggiunge è quello di Nicola Genzianella, che balza al comando col numero di dicembre, portando  il suo “bottino” di tavole pubblicate nell’anno  a 220. E’ il secondo “scudetto” per Genzianella, il primo in solitaria, dopo quello ex-aequo con Dotti, conquistato nel lontano 2002.
Sulla testata di Dragonero in procinto di “esplodere” nei prossimi anni con due collane parallele è ancora Stefano Vietti, alla terza vittoria in quattro anni, il più pubblicato come sceneggiatore, in questo caso con 720 tavole. Tra gli illustratori è, per la prima volta, Salvatore Porcaro con 140 tavole, a risultare il più prolifico degli ultimi 12 mesi.


Spettacolare cover di Giuseppe Matteoni per Dragonero
Nell’ennesima annata record per Dylan Dog, lo sceneggiatore più pubblicato è stato Giovanni Di Gregorio, che conquista così il suo terzo “scudetto” dell’Indagatore dell’Incubo dopo quelli del 2010 e 2014, curiosamente le  470 tavole con cui si aggiudica la graduatoria sono tutte apparse sulla collana Maxi; è la prima volta che uno sceneggiatore  si aggiudica la classifica annuale della serie per cui lavora senza mai apparire nella serie regolare. Era inevitabile che prima o poi accadesse, visto che dall’inizio del decennio sono più le pagine “speciali” di Dylan Dog che quelle regolari. Questa curiosa evenienza si è realizzata invece varie volte tra i disegnatori, in particolar modo con Montanari & Grassani,- per anni unici titolari del Maxi -  e si ripete anche quest’anno proprio con  la collaudata coppia di illustratori, che vincono, con 306 tavole, la loro classifica per la tredicesima volta, la terza consecutiva- questa invece è una novità: mai nessun disegnatore era stato per tre anni consecutivi il più prolifico del personaggio sclaviano-.


Daniele Bigliardo, ci anticipa uno degli eventi del 2017, il crossover Dylan Dog/Dampyr 
Come consuetudine lo scrittore più pubblicato su Julia è Giancarlo Berardi, che firma a 4 mani tutte le sceneggiature, mentre tra gli illustratori, ex-aequo con 252 tavole, vincono quest’anno Steve Boraley (al suo terzo alloro) e Antonio Marinetti (alla sua seconda affermazione).
Se Lilith (superfluo ricordare che tutti gli scudetti sono per “statuto” vinti da Luca Enoch), si appresta a salutarci nel 2017, Lukas ha già concluso la sua corsa nel 2016 col terzo inevitabile successo a Michele Medda, in quanto unico sceneggiatore della serie, e, tra i disegnatori,  il secondo scudetto ex-aequo per Andrea Borgioli e Michele Benevento dopo quello del 2014. L’illustratore più prolifico dell’intera serie invece risulta essere Luca Casalanguida  con 470 tavole sulle 2256 complessive necessarie per narrare le due stagioni che compongono la saga.


Nell'illustrazione di Lucio Filippucci i due Martin Mystère, quello classico e quello del terzo millennio, a confronto
In questo anno di “rinascita” per Martin Mystère, è sempre Alfredo Castelli ad essere il più pubblicato tra gli scneggiatori. Il creatore del personaggio si aggiudica il 26°alloro, il secondo consecutivo, con il risultato più basso di sempre per la collana, solo 335 tavole, mentre con 308 pagine gli Esposito Bros conquistano il loro quinto “scudetto del mystero”.
Nel secondo anno di Morgan Lost, Claudio Chiaverotti firma tutte le 1128 tavole pubblicate, mentre tra i disegnatori vincono in tre: Max Bertolini, Valentina Romeo e Cristiano Spadavecchia, autori ognuno di 188 tavole.


Morgan Lost di Fabrizio De Tommaso.
La redazione di Nathan Never ha sfornato 3433 tavole a fumetti inedite in questo 2016 (compresi i vari spin-off):una quantità record per il personaggio e per l’intera casa editrice; di queste 1033 portano la firma di Bepi Vigna, che per la quinta volta in carriera, la seconda consecutiva, risulta essere il più prolifico scrittore dell’Agente Speciale Alfa. Dopo i lontanissimi successi datati 1992 e 1995, Roberto De Angelis, con 658 tavole, torna per la terza volta sul gradino più alto del podio dei disegnatori neveriani. Da segnalare che con la storia pubblicata sul numero 304, Germano Bonazzi diventa l’illustratore più prolifico della serie, scavalcando Paolo Di Clemente.


Oltre alle celebrazioni per Dylan Dog, in questo 2016, sono stati festeggiati i 25 anni di Nathan Never - Disegno di Giardo
Roberto Recchioni è lo scrittore più pubblicato su Orfani per il quarto anno consecutivo, il suo apporto per il 2016 alla serie, di cui è co-creatore, è stato di 545 tavole; 227 invece le pagine che hanno consentito a Luca Casalanguida di essere l’illustratore principale della testata in questi ultimi dodici mesi.
Su Le Storie primi scudetti per Fabrizio Accatino e Corrado Mastantuono, il primo con 220 tavole sceneggiate, il secondo per aver disegnato le 126 dello speciale di quest’anno.
Con 714 tavole Tito Faraci riesce per la seconda volta, dopo averlo fatto già nel 2012, a scrivere il proprio nome tra gli sceneggiatori più prolifici di Tex. Tra i disegnatori invece per la prima volta vince Stefano Biglia con le 330 tavole della sua avventura, e lo fa in solitaria, dato che la storia altrettanto lunga di Civitelli, attualmente in corso, cade per un terzo nel 2017.


Tex e Carson in una bella illustrazione di Raul Cestaro
L’alfabeto bonelliano si chiude con la Z di Zagor, serie nella quale prevale tra gli scrittori, Moreno Burattini con 814 tavole, che gli valgono il 19° “scudetto” consecutivo, 24° nel complesso; mentre tra gli illustratori si impongono con 410 tavole i fratelli Domenico e Stefano Di Vitto, al loro secondo successo dopo quello del 2012.

8. I volumi
Vediamo anche qualche dato relativo alla linea da libreria della SBE, in questo primo anno completo di pubblicazioni: 30 i volumi pubblicati, 9917 le tavole ristampate, 108 le inedite, ovvero tutte quelle di Monolith e le 24 della storia breve di Dylan Dog contenuta nel volume Dylan Dog Diary. Non rientrano nel novero delle tavole inedite quelle della storia di Greystorm pubblicata sul terzo e conclusivo volume della riedizione, dato che era già apparsa su un albo realizzato per la mostra "Discovery on film" di Rovereto nel 2010. Dicevamo poco fa delle 20 cover inedite realizzate per i volumi da libreria, a cui ci sarebbero da aggiungere gli inediti colori realizzati per 532 tavole delle 10025 complessive pubblicate. I personaggi che si sono meritati più volumi, 4 ciascuno, sono stati Tex e Dylan Dog; sempre Aquila della Notte è il personaggio più ristampato con 1396 tavole, seguito da due outsider, Cassidy con 1128 e Caravan con 1034.


24 tavole dell'annata record di Dylan Dog sono contenute anche in questo volume commemorativo. Cover di Cavenago

9. Classifiche “speciali”

Annata da record, sotto tutti i punti di vista per gli speciali, a partire dalla quantità dei fuori serie inediti prodotti, ben 49, quasi uno a settimana; per un totale di 7493 tavole (altro primato). I fuori serie che vanno per la maggiore sono i Maxi: nel 2016 ne sono stati pubblicati 12, contenenti 3398 pagine. Il personaggio più “speciale” è, per il decimo anno consecutivo Dylan Dog, di cui sono state pubblicate nell’ultimo anno, la quantità record di 1476 pagine fuori-serie inedite, alle sue spalle Zagor con 1142 e Nathan Never con 1007. Dylan e Nathan festeggiano anche il nuovo record di fuoriserie annuali, ben 9 per entrambi. Il podio degli sceneggiatori “speciali” vede sul gradino più alto Bepi Vigna con 939 tavole, seguito da Alessandro Russo (539 tavole) e Moreno Burattini (478 tavole). Per Vigna è il secondo “scudetto speciale”. Tra i disegnatori vince Roberto De Angelis con 564 tavole, seguito dai fratelli Di Vitto a 410 tavole, e dalla coppia Giuseppe Prisco e Ugolino Cossu ex-aequo a quota 286 tavole. Per De Angelis è la prima vittoria in questa particolare categoria trasversale con in più anche il piccolo record della quantità più alta di pagine fuoriserie disegnati in un solo anno da un disegnatore. Inoltre lo stesso De Angelis è per il decimo anno consecutivo il copertinista più prolifico dei fuori serie bonelliani, nell’ultimo anno ha disegnato ben 11 cover per albi non regolari. 


Il poster firmato  Fabio Civitelli, allegato all'edizione variant di Tex 673 presentata all'annuale rassegna lucchese.
 10. Classifiche storiche

Pochi cambi nelle graduatorie all-time della SBE, con le tavole pubblicate in questo 2016: tra i primi venti sceneggiatori solo Vigna guadagna un posto, il 17°, ai danni di Lavezzolo, mentre tra gli illustratori Chiarolla scavalca Sartoris e Buffolente, guadagnandosi la sedicesima posizione.

11. Gli Anni Dieci

Rimaniamo in tema di classifiche “storiche”, terminando, come sempre, col dare un’occhiata a quella del decennio in corso: le tavole pubblicate nel 2016, hanno prodotto diversi spostamenti nella top ten delle due categorie principali, che riportiamo qui sotto.

BONELLI ANNI 10 (2010-2016)

SCENEGGIATORE
PAG
PREC.


DISEGNATORE
PAG
PREC.
Boselli
13085
1(-)

Roi
2648
1 (-)
Burattini
6786
4()

Freghieri
2252
2 (-)