mercoledì 23 dicembre 2015

BONELLI 2015: NUOVE VETTE

Diamo i numeri 34

di Saverio Ceri

Come ogni fine anno eccoci al resoconto annuale dei numeri bonelliani. Rinnoviamo qui sotto la premessa per i nuovi arrivati.

Quelle che seguiranno sono classifiche di quantità, non di qualità; vengono stilate considerando le tavole inedite prodotte dalla Bonelli e pubblicate su albi della Bonelli nel corso dell’anno. Non troverete quindi tutti gli autori bonelliani, che giorno dopo giorno lavorano per l’editore, ma solo quelli che negli ultimi dodici mesi sono stati pubblicati; ci saranno quindi autori che magari non lavorano più, ma le cui storie non erano state finora date alle stampe; non ci saranno invece alcuni autori che attualmente producono materiale per la casa editrice, ma le cui storie non sono ancora state programmate nelle varie collane dell’editore di Tex & C. Non troverete le tavole prodotte dalla Bonelli, ma pubblicate da altri soggetti (tipo “La Nuova alba dei Morti Viventi” pubblicata per RCS), ne ci sarà traccia di tavole non inedite, sia che abbiano visto la luce per la prima volta su albi bonelliani che non; per capirci non compaiono i dati delle storie brevi di Dylan Dog ristampate in appendice ai superbook, o episodi come “L’occhio senza palpebre” edito nel 1992 su l’Eternauta, come fuori serie di Zona X, e recentemente riproposto a colori sul Dragonero Magazine.


Il Dylan Dog di Flaviano Armentaro sembra voglia darci una mano a inoltrarci nel mondo dei numeri bonelliani del 2015!

Avevamo definito il 2014 come l’anno dei record, ebbene, molti di quei primati il 2015 li ha frantumati. Nei 365 giorni appena trascorsi la Sergio Bonelli Editore ha pubblicato 22.514 tavole inedite, un migliaio in più, ovvero il +4,75%, rispetto ai precedenti dodici mesi.
Le uscite con materiale nuovo sono state 193, 11 in più rispetto allo scorso anno, pari a un +6,04%, ma soprattutto esattamente come quelli del 2001, ovvero l’anno finora più ricco di albi inediti. In realtà bisognerebbe cominciare a parlare di albi “prevalentemente” inediti, visto che si sono moltiplicate, quest’anno, le uscite che hanno presentato sia storie nuove che ristampe, soprattutto a causa dei vari magazine, ma anche il Martin Mystère Presenta e, accidentalmente, di Dylan Dog 341. Quota duecento è a un passo, che il 2016 sia l’anno buono? Intanto la media pagine si abbassa ancora, per il quarto anno consecutivo, attestandosi quest’anno a 116,65, ovvero il -1,22%, rispetto al 2014. Sempre più lontano il record di circa 130 pagine del 2011.


Morgan Lost, uno dei nuovi personaggi del 2015, nell'interpretazione del copertinista della serie Fabrizio De Tommaso.

Molti in più del passato i personaggi pubblicati nel 2015, soprattutto grazie alla rigenerata collana dei romanzi a fumetti, trasformata in un susseguirsi di miniserie; sono ben 24 le serie che si sono meritate almeno un albo negli ultimi dodici mesi. I vari eroi bonelliani, li trovate nella tabella qui sotto in ordine di tavole e albi pubblicati; inoltre trovate il raffronto con le posizioni occupate nell’annata precedente e, nel caso, se il risultato ottenuto quest’anno, in termini di pagine pubblicate, rappresenta il Record Storico (RS) annuale della testata.



Lo confesso, abbiamo barato, la neonata coppia del fumetto Susy & Merz che da quest’anno ci porta per mano alla scoperta della nuova incarnazione degli almanacchi, ovvero i vari Magazine che hanno debuttato nel 2015, non ha una propria testata, quindi le serie che si sono meritate almeno un albo sono 23, anche se i personaggi sono 24. Segnaliamo il decimo successo per Dylan Dog, nono consecutivo, che non è record solo perché dodici pagine di Dylan Dog 341 erano già state pubblicate nel 2014. In compenso sono molti i personaggi che hanno ottenuto in questo 2015 il loro miglior risultato di tutti i tempi, a partire dal veterano Tex, che grazie alla nuova collana di cartonati riesce a battere il primato precedente. Zagor deve il suo exploit al terzo maxi, Julia al debutto dello speciale, Dragonero al lancio del Magazine, Adam Wild e Lukas alla prima annata completa, mentre Orfani e Le Storie bissano esattamente il numero record di pagine dello scorso anno. Ovviamente anche le cinque nuove serie o miniserie che hanno debuttato nel 2015, ottengono il loro personal best. Una doverosa citazione la merita anche, nell’anno del 40° anniversario, Mister No, per il quale sono state realizzate una manciata di pagine inedite a sei anni di distanza dalle precedenti.


Grazie alla nuova collana "d'autore" Tex ha stabilito nel 2015 il proprio primato annuale di pagine inedite pubblicate

Tra i nuovi record stabiliti quest’anno dall’editore di Via Buonarroti, non possiamo non segnalare quello degli sceneggiatori pubblicati; sono stati infatti ben 66 gli autori delle sceneggiature impegnati su albi bonelliani nel 2015, dodici in più del precedente record stabilito solo 365 giorni or sono. Tra questi ben 11 esordienti, indicati in graduatoria con  una “E”. Di seguito li trovate elencati in ordine di tavole pubblicate.



SCENEGGIATORI
PAG
SERIE

Boselli
1836
Tex, Dampyr, Le Storie

Manfredi
1630
Adam Wild, Coney Island, Tex

Medda
1302
Lukas, Reborn, Dylan Dog, Nathan Never
PB
Burattini
1090
Zagor

Vietti
988
Dragonero, Universo Alfa

Recchioni
900
Dylan Dog, Ringo, Tex, Nuovo Mondo

Berardi
798
Julia

Enoch
766
Dragonero, Lilith

Ruju
664
Tex, le Storie, Hellnoir

10°
Faraci
646
Tex

11°
Calza
614
Julia, Le Storie
PB
12°
Vigna
612
Asteroide Argo, Universo Alfa

13°
Eccher
596
Nathan Never
PB
14°
Mignacco
502
Dylan Dog, Tropical Blues, Dampyr, Tex

15°
Barbato
486
Dylan Dog, Le Storie

16°
Piani
470
Agenzia Alfa, Nathan Never

17°
Gualdoni
421
Dylan Dog, Agenzia Alfa, Nathan Never

18°
Perniola
407
Nathan Never, Agenzia Alfa

19°
Di Gregorio
392
Dylan Dog, Le Storie

20°
Zamberletti
380
Zagor, Dampyr
PB
20°
Bilotta
380
Le Storie, Dylan Dog

22°
Enna
376
Saguaro

23°
Castelli
346,5
Martin Mystère, Storie da Altrove

24°
Uzzeo
329
Ringo
PB
25°
Mantero
294
Julia

26°
Altariva
286
Zagor
E
27°
Chiaverotti
282
Morgan Lost

28°
Falco
254
Dampyr

29°
Simeoni
252
Dylan Dog, Tex

30°
Cavaletto
248
Martin Mystère, Dylan Dog
PB
31°
Cajelli
235
Dampyr

31°
Marolla
235
Zagor, Dampyr
PB
33°
Rigamonti
234
Agenzia Alfa, Nathan Never

34°
Rauch
230
Zagor

35°
Ambrosini
204
Dylan Dog, Le Storie

36°
Recagno
201
Martin Mystère, Storie da Altrove

37°
Belli
196
Julia, Martin Mystère
PB
38°
Vanzella
173
Ringo, Dylan Dog, Nuovo Mondo
E
39°
Bartoli
160
Zagor
PB
40°
Beretta
154
Martin Mystère

40°
Morales
154
Martin Mystère

42°
Barzi
150
Dylan Dog, Nathan Never
PB
43°
Monteleone
110,3
Dylan Dog, Nuovo Mondo
E
44°
Accatino
110
Le Storie
PB
44°
Contro
110
Le Storie
E
44°
Ostini
110
Le Storie

44°
Nizzi
110
Le Storie

48°
Russo A.
100
Agenzia Alfa

49°
Baraldi
94
Dylan Dog
PB
49°
Marzano
94
Dylan Dog

49°
Porretto-Mericone
94
Dampyr
PB
49°
Ratigher
94
Dylan Dog
E
49°
Secchi
94
Nathan Never

49°
Ramella G.
94
Nathan Never
E
55°
Fattori C.
80
Nathan Never

56°
Masi
79
Dylan Dog, Nuovo Mondo
E
57°
Gualtieri
47,33
Dylan Dog
E
57°
Marsiglia
47,33
Dylan Dog
E
59°
Lotti
38,5
Martin Mystère

60°
Eleuteri Serpieri
38
Tex

61°
Casali
32
Dylan Dog
E
61°
Rossi Edrighi
32
Dylan Dog
E
63°
Masiero
16
Mister No

64°
Fissore
10
Agenzia Alfa

65°
Giusfredi
6
Susy & Merz



Quinto successo consecutivo per Mauro Boselli, il dodicesimo in carriera: il Bos, come lo chiamano in redazione, non scende dal podio dal 2004 ed è stabilmente tra i dieci sceneggiatori più pubblicati da 22 anni; piazza d’onore per Gianfranco Manfredi che grazie ad Adam Wild rientra da protagonista nella top ten dopo due anni di assenza; Michele Medda torna sul gradino più basso del podio dopo 21 anni, grazie alla sua annata record, segnalata in graduatoria con la sigla “PB”: Personal Best. Annata record per altri dodici autori, tra i quali, permetteteci di citare il compianto Lorenzo Bartoli, che stava ricominciando la sua collaborazione con la casa editrice dalle pagine di Zagor.


Mauro Boselli, il più prolifico sceneggiatore bonelliano degli ultimi decenni.
Sembra la foto dello scorso anno, in realtà cambia il volume - questa è l'edizione portoghese della Polvo Editora

Escono dalla Top Ten  Luigi  Mignacco (dopo sette anni consecutivi di permanenza), Giovanni Di Gregorio e Bruno Enna, che lasciano spazio a Stefano Vietti, Giancarlo Berardi e Tito Faraci.
Tra gli scrittori pubblicati quest’anno, il veterano è Alfredo Castelli,  recentemente festeggiato per i 50 anni di carriera, di cui 44 passati nei pressi o all’interno della redazione bonelliana, avendo esordito su Zagor nel 1971, seguito da Giancarlo Berardi, attivo dal 1977 e Maurizio Mantero dal 1979.  Lo stesso Castelli festeggia anche il 39° anno consecutivo di pubblicazione, seguito da Mignacco al 29°anno di costante presenza,  Vigna (28 anni), Chiaverotti (27), Boselli (26), Burattini (25), Manfredi e Berardi (22), Ruju (21), Vietti (20).

Martin Mystère, Diana e Java con quella sagoma del loro creatore, Alfredo Castelli, il veterano degli scrittori bonelliani. 
Per la serie “a volte ritornano”, segnaliamo Paolo Eleuteri Serpieri che pubblica nuovamente per la Bonelli a 32 anni di distanza -dai tempi di Orient Express per intenderci-, Enrico Lotti la cui ultima sceneggiatura bonelliana era datata 1998, Claudio Fattori, che mancava dal 1999, Piero Fissore assente dal 2001 e Vincenzo Beretta che non veniva pubblicato dal 2003.

Migliorato  anche il primato, stabilito appena un anno fa, della quantità i disegnatori impegnati nell’illustrare gli albi Bonelli in un solo anno solare; 183 sono quelli chiamati quest’anno a trasformare in immagini le storie narrate dagli sceneggiatori. Qui sotto trovate la graduatoria con indicato anche se l’autore è esordiente (E), e quest’anno ce ne sono ben 34, altro record,  oppure se ha raggiunto o eguagliato il suo miglior risultato annuale (PB in entrambi i casi, ma con sfondo giallo meno intenso in caso di primato eguagliato, ma non superato):



DISEGNATORI
PAG
SERIE

Mangiantini
439
Dragonero, Dampyr, Zagor, Adam Wild

Casalanguida
412
Lukas, Adam Wild
PB
Font
330
Tex
PB
Gradin
324
Nathan Never

Mandanici
310
Nathan Never, Agenzia Alfa

Mastantuono
288
Tex
PB
Chiarolla
286
Zagor

Venturi W.
286
Zagor, Dragonero

Foderà
282
Tropical Blues
PB
Freghieri
282
Hellnoir, Morgan Lost

Montanari & Grassani
282
Dylan Dog

Pontrelli
282
Dylan Dog
PB
Raffaelli
282
Adam Wild
PB
Torti Rod.
282
Martin Mystère

Zanella
282
Agenzia Alfa
PB
16°
Camagni
264
Martin Mystère, Le Storie
PB
17°
Casertano
254
Dylan Dog

17°
Gramaccioni
254
Zagor

19°
Piccoli
252
Julia
PB
20°
Cossu
250
Tex, Dylan Dog

20°
Enoch
250
Lilith
PB
22°
Ferri
244
Zagor

23°
Nuccio
240
Zagor

24°
Bonanno
236
Le Storie, Julia
E
25°
Russo F.
232
Dampyr, Zagor

26°
Rotundo
224
Tex

27°
Genovese
220
Ringo, Dylan Dog, Nuovo Mondo
E
27°
Leomacs
220
Tex
PB
27°
Rossi R.
220
Tex
PB
30°
Bormida
201
Asteroide Argo, Agenzia Alfa
PB
31°
Piccioni
189
Julia
PB
32°
Baggi
188
Dylan Dog

32°
Bisi
188
Zagor
PB
32°
Brindisi
188
Dylan Dog

32°
Forlini
188
Nathan Never
PB
32°
Fortunato
188
Dampyr
PB
32°
Giardo
188
Nathan Never

32°
Laurenti
188
Dampyr

32°
Rosenzweig
188
Dampyr
E
32°
Siniscalchi
188
Saguaro

32°
Volante
188
Lukas
PB
42°
Gregorini
183
Dragonero
PB
43°
Giéz
174
Universo Alfa

44°
Alessandrini
160
Martin Mystère

44°
Bartolini
160
Dampyr
PB
44°
Casini
160
Nathan Never

44°
Del Vecchio
160
Tex

44°
Ortiz
160
Tex

49°
Bacilieri
156
Le Storie, Susy & Merz, Ringo

50°
Coppola L.
154
Martin Mystère

50°
Grimaldi
154
Martin Mystère

50°
Rizzato
154
Dragonero

53°
Barbati
141
Coney Island

53°
Bergamo
141
Lukas
PB
53°
Corbetta
141
Nathan Never, Agenzia Alfa
PB
53°
Ramella
141
Coney Island

57°
Sedioli
138
Zagor

57°
Trono
138
Dragonero
PB
57°
Verni
138
Zagor

60°
Pesce
136
Zagor

61°
De Luca Giu.
128
Dragonero
E
62°
Platano
127
Dragonero

63°
Antinori
126
Julia

63°
Boraley
126
Julia

63°
Candita
126
Julia
PB
63°
Copello
126
Julia
PB
63°
Dell'Uomo
126
Dylan Dog

63°
Kerac
126
Zagor
PB
63°
Marinetti
126
Julia

63°
Michelazzo
126
Julia

63°
Simeoni
126
Dylan Dog, Tex

63°
Spadoni
126
Julia
PB
63°
Stano
126
Le Storie

63°
Trevisan
126
Julia

75°
Perovic
125
Adam Wild

76°
Bertilorenzi
110
Le Storie
E
76°
Danubio
110
Tex
PB
76°
Dotti
110
Tex

76°
Giordano
110
Le Storie
E
76°
Leiz
110
Le Storie
E
76°
Mosca
110
Le Storie
PB
76°
Possenti
110
Le Storie
E
76°
Ripoli
110
Le Storie
PB
76°
Rossi L.
110
Le Storie

76°
Saudelli
110
Le Storie
PB
76°
Scascitelli
110
Tex
PB
76°
Tanzillo
110
Le Storie
E
88°
Sforza
105
Storie da Altrove

89°
Olivares
99
Ringo, Dragonero

90°
Ambrosini
94
Dylan Dog

90°
Ambu
94
Dampyr
PB
90°
Avallone
94
Ringo
E
90°
Barletta
94
Saguaro

90°
Benevento
94
Lukas Reborn

90°
Bertolini
94
Nathan Never

90°
Bocci
94
Dampyr

90°
Borgioli
94
Lukas

90°
Buscaglia
94
Dragonero

90°
Busticchi-Paesani
94
Saguaro

90°
Cavenago
94
NuovoMondo

90°
Cestaro Bros.
94
Dylan Dog

90°
Cipriani
94
Adam Wild
E
90°
Cremona
94
Ringo

90°
Dall'Agnol
94
Dylan Dog

90°
Denna
94
Nathan Never

90°
Detullio
94
Lukas
PB
90°
Di Vincenzo
94
Dylan Dog

90°
Fiorelli
94
Nathan Never
PB
90°
Genzianella
94
Dampyr

90°
Gerasi
94
Dylan Dog

90°
Gianfelice
94
Ringo
PB
90°
Laci (Krstic)
94
Adam Wild
PB
90°
Lucchi
94
Adam Wild
E
90°
Maconi
94
NuovoMondo
E
90°
Malisan
94
Dragonero
PB
90°
Maresta
94
Lukas
PB
90°
Mari
94
Dylan Dog

90°
Martino
94
Nathan Never

90°
Masacci
94
Ringo
E
90°
Nizzoli
94
Dylan Dog
PB
90°
Pittaluga
94
Ringo

90°
Raimondo
94
Dampyr

90°
Rubini
94
Morgan Lost

90°
Santucci M.
94
Dampyr

90°
Sommacal
94
Adam Wild

90°
Statella-Fara
94
Dampyr
PB
90°
Subic
94
Adam Wild
E
90°
Talami
94
Morgan Lost

90°
Tucic
94
Adam Wild
E
90°
Zaghi
94
Ringo

90°
Zoni
94
Nathan Never
PB
132°
De Biase
93
Agenzia Alfa

133°
Dell'Edera
86
Ringo, Dylan Dog

134°
Bigliardo
82
Dylan Dog

134°
Regazzoni
82
Universo Alfa

136°
Cardinale
77
Martin Mystère

136°
Piacentini
77
Martin Mystère
E
138°
Pagliarani
64
Dragonero

139°
Bonessi
63
Julia
PB
140°
Belardo
56
Nathan Never
E
141°
Morrone
53
Dragonero

142°
Chiereghin
50
Nathan Never
E
142°
Russo A.
50
Nathan Never
E
144°
Porcaro
49
Dragonero
E
145°
Gugliotta
48
Dragonero

146°
Acunzo
47
Lukas
E
146°
Atzori
47
Agenzia Alfa

146°
Bussola
47
Adam Wild
E
146°
Masala
47
Nathan Never

146°
Pueroni
47
Nathan Never

146°
Stanich
47
Adam Wild
E
152°
Resinanti
46,5
Agenzia Alfa

152°
Vicari
46,5
Agenzia Alfa

154°
Alberti
46
Tex

154°
Bastianoni D.
46
Nathan Never

156°
Oskar
42
Universo Alfa

156°
Piccinelli
42
Tex

158°
Eleuteri Serpieri
38
Tex

159°
Palomba
37
Agenzia Alfa

160°
Stellato
36
Nathan Never

161°
Armentaro
32
Dylan Dog
E
161°
De Felici
32
Dylan Dog
E
161°
Franzella
32
Tex

161°
Rossi Edrighi
32
Dylan Dog
E
161°
Santucci G.
32
Dylan Dog

161°
Tisselli
32
Tex
E
161°
Vannini
32
Tex

168°
De Tommaso
24
Dylan Dog
E
169°
Gizzi
22
Dragonero
E
170°
Galliccia
18
Dragonero
E
171°
Romanini
17,5
Storie da Altrove

172°
Andolfo
16
Dylan Dog
E
172°
Di Meo
16
Dylan Dog
E
172°
Diso
16
Mister No

175°
Esposito Bros.
12
Martin Mystère

176°
Dall'Oglio
10
Agenzia Alfa

176°
Filippucci
10
Martin Mystère

178°
Babich
5
Dragonero
E


Prima vittoria per Marcello Mangiantini, che si è prestato ad illustrare le avventure di ben quattro personaggi, in questo 2015. Curiosamente l’autore toscano, pur vincendo, risulta molto lontano dal suo record personale di 602 tavole, stabilito nel 2011, alle spalle di un allora stratosferico Roi (724 tavole), che quest’anno, per la terza volta nella quasi trentennale  carriera bonelliana, chiude a quota zero. Prima apparizione nella top ten per Luca Casalanguida che sale direttamente sul secondo gradino del podio, mentre sullo scalino più basso trova posto Alfonso Font, l’unico illustratore a riconfermarsi tra i primi dieci a un anno di distanza. Prima volta nella top ten per Corrado Mastantuono, ma anche, grazie all’inusuale allargamento a 15 nomi, causa ex-aequo, per Marco Foderà, Giorgio Pontrelli, Paolo Raffaelli e Melissa Zanella. Giovanni Freghieri, che  quest’anno si è visto pubblicare le 282 tavole che gli consentono l’accesso ai piani alti della graduatoria, concentrate nei due mesi finali, raggiunge il traguardo del trentunesimo anno di presenze consecutive in classifica, seguito da Montanari&Grassani pubblicati regolarmente senza interruzioni da 30 anni,  Brindisi da 26, Rodolfo Torti e Siniscalchi da 23, Michelazzo e Giardo da 21, Enoch da 20. Si interrompe invece la striscia positiva di Piccatto, che quest’anno per la prima volta dopo 28 anni di costante apparizione sugli albi bonelli, non è stato pubblicato. I veterani, tra i disegnatori pubblicati nel 2015, sono Gallieno Ferri che lavora su personaggi bonelliani dal 1961; Giorgio Trevisan che pubblica con l’editore dal 1967, Roberto Diso che collabora con la SBE dal 1975; Giancarlo Alessandrini che ha esordito nel 1977;  Montanari & Grassani attivi in casa editrice dal 1979 e Carlo Ambrosini dal 1980
.

Marcello Mangiantini, il disegnatore più pubblicato dell'anno. Dovreste vedere come  si veste quando disegna Dragonero!

Come per i soggettisti, segnaliamo i graditi ritorni in casa Bonelli a partire dallo stesso Paolo Eleuteri Serpieri, autore completo, di cui possiamo ammirare nuovamente i disegni su un albo bonelliano a distanza di 32 anni, Bane Kerac che aveva già avuto a che fare con la redazione di Via Buonarroti nel 1996 per Zona X, Luca Vannini latitante dal 2000 e Mario Alberti che era partito per altri lidi nel 2003. 

Ancora superato il record dei copertinisti, dai 30 impegnati lo scorso anno ai 43 dei dodici mesi appena trascorsi. L’exploit in questa categoria deriva da molte novità del 2015: dai Magazine che hanno un copertinista diverso dalla serie principale, al Tex d’autore; dal lancio dei volumi da libreria all’esordio delle miniserie. Nell’anno appena trascorso 194 copertine sono state realizzate per albi inediti compreso il flip book dello speciale di Martin Mystère, 10 per albi di ristampe, 5 per i volumi da libreria, 5 sono le  variant cover di Napoli e Lucca. Per un  totale di 214 copertine inedite prodotte e pubblicate dalla bonelli, ovvero un altro primato battuto, il precedente record era di 199, e risaliva al 2001. Non fanno parte del conteggio le copertine realizzate per la collana I colori della paura, che, immagino, prodotte dalla Bonelli, ma pubblicate della RCS.

La copertina meno colorata del 2015! Illustrazione di Angelo Stano

Qui sotto travate i 43 illustratori in ordine di copertine pubblicate quest’anno:



COPERTINISTI
cover
serie
Villa
19
Tex, Zagor, Dylan Dog Superbook
Ferri
17
Zagor
Di Gennaro
14
Le Storie
Riboldi
14
Dampyr
Matteoni
13
Dragonero
Benevento
12
Lukas, Lukas Reborn
Giardo
12
Nathan Never
Perovic
12
Adam Wild
Spadoni
12
Julia
Stano
12
Dylan Dog
11°
Mammucari
9
Ringo
12°
Alessandrini
8
Martin Mystère
13°
Furnò
6
Saguaro, Hellnoir
13°
Roi
6
Dylan Dog Granderistampa
15°
De Angelis
5
Agenzia Alfa, Nathan Never
16°
De Longis
4
Dylan Dog, Nuovo Mondo
E
17°
Bertolini
3
Asteroide Argo, Universo Alfa
17°
Cavenago
3
Dylan Dog
17°
De Tommaso
3
Morgan Lost
17°
Frisenda
3
Tropical Blues
17°
Mastantuono
3
Coney Island
22°
Enoch
2
Lilith
22°
Filippucci
2
MM Presenta, Zona X
24°
Alberti
1
Tex
24°
Barbieri
1
Dylan Dog
E
24°
Brindisi
1
Dylan Dog
24°
Camuncoli
1
Morgan Lost
24°
Carnevale
1
Dylan Dog
24°
Civitelli
1
Tex
24°
Cozzi
1
Greystorm
24°
Di Giandomenico
1
Dylan Dog
24°
Diso
1
Mister No
24°
Eleuteri Serpieri
1
Tex
24°
Giardino
1
Julia
24°
Liberatore
1
Tex
24°
Mandanici
1
Nathan Never
24°
Mattotti
1
Dylan Dog
E
24°
Olivares
1
Nathan Never
24°
Ortolani
1
Nuovo Mondo
24°
Pagliarani
1
Dragonero
24°
Rotundo
1
Tex
24°
Rubini
1
Dragonero
24°
Soldi
1
Julia


Ancora una volta si impone Claudio Villa, alla diciottesima vittoria in carriera, l’undicesima consecutiva; l’inossidabile Gallieno Ferri sale sul secondo gradino del podio, allo loro spalle per la prima volta sul podio, Aldo Di Gennaro e Enea Riboldi, quest’ultimo ha festeggiato nel corso dell’anno il suo trentennale come copertinista bonelliano essendo l’autore delle splendide cover per l’edizione bonelliana di Indiana Jones del 1985. 
Bonelli-Indiana Jones, il connubio si ripropone in questa illustrazione di Aldo Di Gennaro 
Una curiosità: con la cover dell’Avventura Magazine settembrino, Roberto Diso raggiunge quota 300 copertine bonelliane, mentre Corrado Roi, ha doppiato la boa delle cento cover nel corso dell’anno appena trascorso. Tra i vari illustratori al loro esordio come copertinisti, troviamo 3 disegnatori che sono anche esordienti assoluti per la casa editrice, li trovate evidenziati con una “E” in graduatoria; con loro il numero di coloro che hanno fatto la prima comparsa su albi bonelliani nell’anno appena trascorso sale a 47 (1 autore completo, 10 scrittori, 33 illustratori e 3 copertinisti). Si tratta del 17,9% sul totale degli autori pubblicati quest’anno, 263, di cui solo un paio li ritrovate in tutte e tre le classifiche appena pubblicate, Paolo Eleuteri Serpieri e Luca Enoch.

Claudio Villa nel 2015, è ancora il "reuccio" dei copertinisti Bonelli. Qui ci mostra lo schizzo di una delle cover più recenti.

Sempre più colorati i fumetti Bonelli. Delle oltre ventiduemila tavole inedite dell’anno, 3003 sono state “addizionate” col colore, corrispondenti a un 13,3% del totale: sia come numero di tavole che come percentuale sul totale si tratta del primato storico per la casa editrice. A questa vanno aggiunte, e le trovate conteggiate in graduatoria, le pagine appositamente colorate per delle riedizioni  in questo 2015, come il volume da libreria di Dragonero o Mister No, o come le storie brevi nate in bianco e nero e ripubblicate in quadricromia sui magazine; si tratta di altre 782 tavole che portano il totale annuale a 3785 pagine a colori. Non vengono attribuiti i colori di storie già nate a colori e semplicemente ripubblicate; mancano dal conteggio,  ad esempio, le tavole delle storie di Nathan Never pubblicate sul Magazine (i colori sono i soliti del volume Mondadori originale), e le tavole della strenna natalizia di Tex (che presente la stessa colorazione della Collana Storica a colori di Repubblica). Nel 2015 sono stati 29 i professionisti o gli studi a rendere policrome le tavole dei disegnatori. Ecco la classifica:


COLORISTI
PAG
SERIE
GFB Comics
560
N.Never, Mr. No,  DN Magazine
GFB Comics (Nucci Guzzi)
380
Zagor, Tex
Niro
329
Ringo, Dylan Dog
Francescutto
306
Dragonero volume, Dragonero
Arancia Studio
282
Morgan Lost
Pastorello
269
Ringo, Dylan Dog
Florean
252
Julia
Leoni
188
Ringo, Nuovo Mondo
Saponti
188
Ringo, Nuovo Mondo
10°
Aquaro
134
Ringo, Nuovo Mondo
11°
Stano
126
Le Storie
11°
Dell'Annunziata (GFB Comics)
126
Dragonero
13°
Celestini
96
Dylan Dog, Tex
14°
Righi
94
Ringo
15°
Bertelé
56
Dylan Dog
16°
Ienne
47
Ringo
17°
Alberti
46
Tex
18°
Eleuteri Serpieri
38
Tex
19°
Tisselli
32
Tex
19°
Andolfo
32
Dylan Dog
19°
Armentaro
32
Dylan Dog
19°
De Felici
32
Dylan Dog
19°
Bendazzoli
32
Dylan Dog
19°
Vannini
32
Tex
25°
Hamilton
22
Dragonero
26°
Vivaldi
18
Dragonero
27°
Garizio
16
Dragonero
28°
Formaggio
12
Dragonero
29°
Nerolini
8
Dylan Dog


Lo studio GFB Comics si aggiudica l’annata soprattutto grazie alla colorazione delle ristampe (solo 62 le tavole inedite colorate da GFB), in cui del resto sono maestri essendosi occupati fino ad oggi delle collane storiche a colori di Repubblica. Anche se non volessimo considerare le ristampe, lo stesso studio dietro il coordinamento di Nucci Guzzi è quello che maggiormente ha contribuito alla quadricromia di casa bonelli in questi ultimi 12 mesi. Giovanna Niro, vincitrice dello scorso anno scende sul gradino più basso del podio. 

L'ufficio della GFB comics, dove nascono la maggior parte delle tavole colorate della SBE.

Classifiche di serie

Come sempre diamo una veloce occhiata alle classifiche serie per serie a partire da ADAM WILD, dove inevitabilmente Gianfranco Manfredi con 1128 tavole, primeggia tra gli sceneggiatori. Tra i disegnatori è Paolo Raffaelli, che ha firmato 282 tavole, ad essere il più pubblicato dell’annata.

Harlan Draka in una recente illustrazione di Fabiano Ambu

Nel corso dell’anno appena concluso, superamento quota ventimila tavole per la serie di DAMPYR, con il contributo determinante ovviamente di Mauro Boselli, che raddoppia esattamente la sua presenza rispetto al 2014, pubblicando 752 tavole e conquistando la cima della classifica per il sedicesimo. Tra i disegnatori pari merito a 188 tavole per quattro illustratori: Fabrizio Russo (al terzo “scudetto” dampyriano), Mauro Laurenti (seconda volta al top in questa collana), e per la prima volta, Alessio Fortunato e l’esordiente Maurizio Rosenzweig.

Su DRAGONERO, quest’anno è Stefano Vietti a vincere il derby con Enoch, superandolo per 824 tavole a 516 e scavalcandolo anche nella classifica complessiva. Tra i disegnatori primo “scudetto” per Gianluigi Gregorini disegnatore di 183 pagine.

Giuseppe Matteoni, copertinista ufficiale di Dragonero, ci regala questa immagine di Ian Aranill

Il duo Recchioni/Busatta ha deciso che per il rilancio dell’Indagatore dell’Incubo fosse necessaria una più massiccia presenza ai testi di Paola Barbato, che torna ad essere, a nove anni di distanza, la sceneggiatrice più pubblicata sulle pagine di DYLAN DOG con 376 tavole. Tra i disegnatori per il secondo anno di fila si riscontra una vittoria ex-aequo, anche se stavolta la coppia, anzi, il trio dei vincitori è piuttosto curioso: insieme ai veterani Montanari & Grassani (per la dodicesima volta i più prolifici disegnatori annuali), a 282 tavole troviamo infatti l’esordiente Giorgio Pontrelli.

Consueta vittoria, la diciottesima su altrettanti anni di vita editoriale di JULIA per Giancarlo  Berardi che firma a quattro mani tutte le sceneggiature. Claudio Piccoli, con le 252 tavole pubblicate nel 2015 è per la quarta volta il disegnatore più prolifico dell’anno e contemporaneamente sorpassa Laura Zuccheri in testa alla graduatoria degli illustratori più pubblicati sulla serie.


Julia in una recente illustrazione di  Cristiano Spadoni, copertinista della serie.


Inevitabilmente per LILITH, con le classiche 250 tavoli annuali, Luca Enoch si sia guadagnato il primato tra gli sceneggiatori e i disegnatori

Anno due per LUKAS. Inevitabile l’en-plein di Medda ai testi con 1128 tavole, che valgono il secondo scudetto di serie per il co-creatore dell’eroe rinato, mentre tra i disegnatori stravince Casalanguida con ben 376 pagine pubblicate nell’anno; per lui primo successo di serie e ipoteca sulla prima piazza nella graduatoria definitiva della collana, visto che a tre albi dalla conclusione delle vicende di Lukas, ha firmato 5 episodi: due in più rispetto ai più diretti inseguitori.

Nel mondo di MARTIN MYSTERE, torna alla vittoria a sei anni di distanza dall’ultima affermazione Alfredo Castelli, che risulta essere il più prolifico sceneggiatore del Detective dell’Impossibile per la 25° volta in carriera, con il “minimo sforzo”, visto che per battere la concorrenza è bastato registrare uno score di sole 346,5 tavole; mai nessun sceneggiatore aveva vinto con così poche pagine la classifica annuale del BVZM. La quantità relativamente bassa si spiega con l’ulteriore diminuzione di tavole pubblicate: solo 1202 inedite, compreso lo spin-off Storie da Altrove: solo nel 1982 e 1983, si erano contate meno tavole per il BVZM. Tra i disegnatori Rodolfo Torti con 282 tavole segna il proprio nome per l’ottava volta nell’albo d’oro dei disegnatori più prolifici di Martin Mystère.

Il Morgan Lost di Giovanni Talami, illustratore del secondo albo delle neonata collana chiaverottiana.
Tra il BVZM e l’Agente speciale Alfa si inserisce da quest’anno MORGAN LOST, che ovviamente assegna il primo titolo a Claudio Chiaverotti con 282 tavole tra gli sceneggiatori, e al trio d’esordio Michele Rubini, Giovanni Talami, Giovanni Freghieri tra gli illustratori con 94 tavole a testa.

Attenzione: mai scambiare la fotocopiatrice per una macchina fotografica! Nathan Never di De Angelis, testimonial di questa utilissima campagna sociale.
Grazie a Bepi Vigna, uno dei creatori del personaggio, torna ad essere dopo 15 anni, l’autore più pubblicato su NATHAN NEVER in un anno solare, in virtù delle 612 tavole pubblicate su albi del mondo dell’Agenzia Alfa; per il sardo si tratta del quarto successo, dopo quelli del 1991,1997 e 2000. Tra i disegnatori per la prima volta si aggiudica l’alloro Maurizio Gradin, dall’alto delle sue 324 tavole.

Rosa, la protagonista di Nuovo Mondo, la terza stagione di Orfani, in una illustrazione di Luca Maresca e Alessia Pastorello
564 le tavole con cui Roberto Recchioni si aggiudica il terzo “scudetto” di ORFANI, prima vittoria annuale per Luca Genovese con 188 tavole equamente suddivise tra Ringo e Nuovo Mondo, mentre la colorista più pubblicata dell’anno su questa collana in quadricromia è per la prima volta Alessia Pastorello.

SAGUARO ci ha salutati in aprile col numero 35. Il creatore Bruno Enna è stato l’autore più presente per il quarto anno consecutivo con le sue 376 tavole; mentre con 188 pagine Luigi Siniscalchi si aggiudica per la seconda volta il primato sulla collana. Gli stessi autori svettano anche nelle graduatorie definitive del personaggio: Enna con 3008 pagine scritte è il più prolifico sceneggiatore delle avventure di Saguro, mentre Siniscalchi  con 696 tavole risulta esserne il disegnatore più pubblicato.

I protagonisti di una delle più belle Storie dell'anno, Abissinia! scritta da Claudio Nizzi. Illustrazione di Emiliano Tanzillo
Mauro Boselli, quest’anno risulta essere anche il più prolifico autore su LE STORIE, con 236 tavole, mentre nella categoria disegnatori dove si registrano 11 esordi su 13  albi su questa collana, vince Angelo Stano con le 126 tavole dello special a colori. Entrambi sono al loro primo successo sulla collana.

Una splendida immagine di Tex realizzata da Alessandro Piccinelli 

Per la nona volta, la terza consecutiva, lo stesso Mauro Boselli, con 848 tavole pubblicate risulta essere lo sceneggiatore più prolifico di TEX; tra i disegnatori con le 330 tavole della storia ambientata in Canada, Alfonso Font si aggiudica il suo terzo “scudetto” texiano dopo quelli del 2004 e del 2010. Nel corso del 2015 la serie di Aquila della Notte ha superato quota novantamila tavole prodotte dal 1948 a oggi: a questo ritmo la tavola numero centomila è prevista per l’estate del 2019.

L’alfabeto bonelliano si chiude con la Z di ZAGOR. Per lo Spirito con la Scure è come da copione Moreno Burattini il più pubblicato per il 23° anno, il 18° consecutivo, con 1090 tavole. Per la prima volta dal 2007, si registra un ex-aequo tra i disegnatori: quest’anno  grazie a un maxi a testa di 286 tavole vincono Marcello Mangiantini (seconda vittoria dopo quella del 2011) e Alessandro Chiarolla (terza vittoria, dopo ben tredici anni dalla precedente)

Nel 2015 Zagor ha ritrovato la sua nemesi Hellingen. Illustrazione di Gianni Sedioli e Marco Verni

Classifiche “speciali”

Nella tumultuosa galassia degli speciali, che anche quest’anno ha visto importanti cambiamenti con l’avvicendarsi almanacchi/magazine e coll’esordio dei cartonati di Tex, si registra a fine anno il nuovo primato annuale di fuori serie: 38 albi, ma non quello delle pagine pubblicate, visto che quest’anno sono “solo” 6608, contro le 6933 dell’annata record 2011.La media pagine inedite a speciale si abbassa per il terzo anno consecutivo, precipitando a 173,89 pagine a fuoriserie, il risultato più basso dal 1999 a oggi.
Bepi Vigna è stato quest’anno, per la prima volta in carriera, con 612 pagine fuoriserie, lo sceneggiatore più “speciale” dell’anno. Il disegnatore più visto su collane extra è stato invece lo stesso Marcello Mangiantini, vincitore assoluto dell’anno, con 380 tavole, che bissa così, il successo del 2011 in questa categoria. Gli autori del maggior numero di copertine speciali, cioè 5,  sono Roberto De Angelis – decimo successo, nono consecutivo – e Gallieno Ferri alla diciottesima vittoria; ex-aequo anche tra Tex e DylanDog, i personaggi a cui sono stati dedicati più fuoriserie nell’anno: 7, ma ai punti vince Dylan Dog che vanta il nuovo record di pagine fuoriserie annuali 1380 contro le 1022 di Tex.

Tex, qui ritratto da Claudio Villa, è stato protagonista di sette albi fuoriserie nel 2015
Classifiche storiche

Nel corso del 2015 Mauro Boselli effettua un altro sorpasso eccellente nella sua scalata verso il primo posto assoluto degli sceneggiatori più prolifici della casa editrice; la “vittima” stavolta è Claudio Nizzi che cede il suo secondo posto all’attuale supervisore di Tex. Nella Top Twenty Michele Medda guadagna un paio di posizioni ai danni di Gino D’Antonio e Andrea Lavezzolo, adesso è 15°, mentre Tito Faraci scala anche quest’anno una posizione, scavalcando Antonio Serra al 19° posto.
Tra i primi venti disegnatori di tutti i tempi, segnaliamo solo il sorpasso di Giancarlo Alessandrini a i danni di Fernando Fusco al tredicesimo posto e il controsorpasso di Alessandro Chiarolla su Luigi Piccatto in diciottesima posizione.

Grazie all'esordio di Morgan Lost, qui visto da Valentina Romeo, Chiaverotti ha potuto difendere, la decima posizione nella classifica all-time degli sceneggiatori bonelliani dall'attacco di Stefano Vietti.
Chiudiamo come ormai consueto con la classifiche parziali degli sceneggiatori e degli illustratori dell’attuale decennio, che vede praticamente irraggiungibile tra gli sceneggiatori Mauro Boselli che con quattro anni di anticipo potremmo già considerare l’autore più prolifico del decennio. Decisamente più interessante la corsa a tre, per ora, per conquistarsi seconda e terza piazza, con Stefano Vietti che ha appena superato Pasquale Ruju e con Moreno Burattini incombente alle loro spalle, a poche pagine di distanza. Staccati di un migliaio di pagine un altro trio lotta per la quinta posizione. I dieci di testa si scambiano le posizioni, ma rimangono gli stessi, anche se alle loro spalle un gruppetto di cinque sceneggiatori avanza, e il prossimo anno potrebbero irrompere nella top ten.

Grazie a Hellnoir, Giovanni Freghieri si avvicina a Corrado Roi nella classifica disegnatori degli anni dieci del nuovo secolo.

Tra i disegnatori, i due di testa mantengono la posizione anche se il distacco di assottiglia, mentre forte della sua vittoria annuale Marcello Mangiantini si colloca al terzo posto, buon risultato per Giampiero Casertano che guadagna quattro posizioni e per Ugolino Cossu che in 365 giorni ne guadagna dieci passando dal ventesimo posto all’ultima casella disponibile della top ten, estromettendo Paolo Di Clemente, quest’anno rimasto al palo come Corrado Roi e Luigi Piccatto  Qui sotto le due top ten del decennio in corso:
   


Ricapitolando, il 2015 potrebbe essere ricordato come l’anno degli undici record, i seguenti:

Maggior numero di tavole inedite in un anno:22514;
Maggior numero di albi inediti in un anno: 193;
Maggior numero di sceneggiatori in un anno: 66;
Maggior numero di disegnatori in un anno: 183;
Maggior numero di disegnatori esordienti in un anno: 34;
Maggior numero di copertinisti in un anno: 43;
Maggior numero di copertine inedite in un anno: 214;
Maggior numero di autori esordienti in un anno: 47;
Maggior numero di autori pubblicati in un anno:263;
Maggior numero di pagine a colori in un anno: 3785;
Maggior numero di albi fuoriserie in un anno:38.


Undici nuove vette che la Bonelli sembra intenzionata, negli anni a venire, a raggiungere e superare.
Anche per quest'anno è tutto. Buon Natale a tutti i nostri lettori.

Saverio Ceri

N.B. Trovate gli altri dati bonelliani nelle precedenti puntate della nostra rubrica Diamo i numeri.

P.S. Ringraziamo l'amico Zeca per la traduzione e l'adattamento in portoghese di questo post sul Tex Willer Blog.

1 commento: